#global {display:none;}
Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
26 mai 2007 6 26 /05 /mai /2007 22:06

La marque PARMIGIANO REGIANO (Consortium regroupant les fabricants de Parmesan sous un label) est sponsor officiel du Giro. Il s'agit pour eux de promouvoir le label d'origine controlée assurant de la fabrication selon des méthodes artisanales aussi bien sur la péninsule italienne que pour l'étranger.
07-GiroPR01.jpgPhoto: cristianocani


Campagne d'affichage publicitaire 2001. Photo : http://www.parmigiano-reggiano.it

 

Ci-dessous, le communiqué de presse de la Société concernant le Giro :

PARMIGIANO-REGGIANO CON LO SPORT: IL CONSORZIO SPONSOR DEL GIRO D'ITALIA

Reggio Emilia, 10 maggio 2007  -  Si rafforza il legame tra Parmigiano-Reggiano e mondo dello Sport.
Già sponsor in passato di campioni olimpici, il nuotatore Massimiliano Rosolino ed il maratoneta Stefano Baldini, oggi impegnato a fianco dello sciatore azzurro Giuliano Razzoli in Coppa del mondo e della scalatrice Nives Meroi, il Consorzio del Parmigiano-Reggiano sarà infatti tra i grandi sponsor del Giro d'Italia, la competizione ciclistica entrata nella storia dello sport italiano ed internazionale.
"Per un singolo evento - spiega il presidente Giuseppe Alai ormai alla vigilia del primo colpo di pedale, previsto il 12 maggio a Tempio Pausania - è certamente il più importante investimento effettuato dal Consorzio nella sua storia, e proprio per questo la scelta nasce da un insieme di importanti ragioni".
"Da una parte – sottolinea Alai -  cogliamo la possibilità di portare il nostro marchio in milioni di case italiane e straniere, associandolo ad uno degli ambiti cui il nostro prodotto è più legato, cioè quel mondo dello sport che nel Parmigiano-Reggiano trova uno dei grandi alimenti per eccellenza (per i suoi contenuti e la sua facile digeribilità, è infatti assolutamente indicato per la dieta di chi pratica sport ad ogni livello); dall'altra riaffermiamo quella tipicità che è propria del Parmigiano-Reggiano, accompagnando il Giro in tante aree del nostro Paese, dove i consumatori potranno entrare in contatto diretto con il nostro prodotto, insieme ai tanti addetti ai lavori (giornalisti, direttori sportivi, atleti, medici, ecc.) che ruotano attorno o sono direttamente impegnati in questa grandissima classica per il ciclismo".
"Di tappa in tappa – spiega il direttore del Consorzio, Leo Bertozzi – avremo modo di promuovere il Parmigiano-Reggiano e tutti i valori che ad esso si associano: la genuinità assoluta, l'assenza di qualsiasi additivo, quelle caratteristiche alimentari che lo rendono idoneo a qualsiasi regime alimentare e ad ogni età, indicato nelle situazioni di stress psico-fisico e particolarmente consigliato ai ragazzi per l'alto contenuto in fosforo, vitamine e calcio altamente disponibile, tanto da risultare fondamentale sia per la formazione dell'apparato osseo che per la prevenzione dell'osteoporosi, tanto più efficace se praticata in modo naturale nell'adolescenza".
"Un'azione di valorizzazione del prodotto e del lavoro di migliaia di produttori che trasformano il prodotto in 445 strutture a carattere artigianale – prosegue Bertozzi – ma anche un'azione ulteriore di tutela di un grande prodotto Dop italiano, simbolo di un sistema agroalimentare che va difeso nelle sue eccellenze e che, da parte sua, deve rendersi più visibile per i valori di cui è portatore: il
senso della sfida e del sacrificio che lo accomuna a quello dello sport praticato e non solo vissuto da spettatori (e il ciclismo ne è un esempio straordinario), la ricerca di un benessere fisico legato alla naturalità dei prodotti e, non ultimo, l'impegno nella tutela di un ambiente di cui il Giro d'Italia ci offrirà alcuni degli spaccati più affascinanti".
"La nostra partecipazione come sponsor a questa grande kermesse – conclude il presidente Giuseppe Alai – è peraltro indicativa delle nuove strategie di promozione adottate dal Consorzio, che anche attraverso questo grande evento si affaccia più decisamente anche sui mercati internazionali, dove ancora si può fare molto per far conoscere ed apprezzare il nostro prodotto,
aprendo nuove vie di commercializzazione a tutte le imprese consorziate che sapranno cogliere gli spazi che andremo a creare. Non a caso proprio ai mercati esteri è destinato il 40% delle risorse che nel 2007 andremo ad investire in promozione".

Partager cet article

Repost 0
Published by Cyclingmodel - dans Giro d'Italia
commenter cet article

commentaires

#global {display:none;}